INFORTUNI

Le procedure da seguire per una corretta gestione dei sinistri infortuni

  • segnalare immediatamente il danno al vostro referente Assiteca a mezzo posta o fax, (eventualmente preceduta da comunicazione telefonica o mail) indicando i seguenti dati essenziali:
    - giorno ed ora del sinistro
    - generalità dell’infortunato
    - polizza interessata
    - modalità di accadimento
Si accerterà, congiuntamente ad Assiteca, che il danno denunciato sia coperto dalle Condizioni di Polizza. Assiteca aprirà la pratica di sinistro e segnalerà il danno alla Compagnia.
Successivamente si dovrà inviare ad Assiteca il rapporto del medico curante con l’indicazione della prognosi e la descrizione delle cure prestate nonché, qualora si fosse reso necessario il ricovero ospedaliero, fotocopia della cartella clinica. Il tutto sarà recuperato dalla persona infortunata.
Per tutta la durata dell’infortunio si trasmetteranno ad Assiteca i certificati medici attestanti il proseguimento dell’inabilità temporanea dell’infortunato.
Qualora all’infortunato non siano residuati postumi di invalidità permanente, si invierà il certificato medico di completa e definitiva guarigione, recuperato a cura dell’infortunato stesso.
Qualora, a guarigione avvenuta, all’infortunato siano residuati postumi di invalidità permanente si invierà:
  • relazione del Medico Legale di parte con la quantificazione in percentuale dell’invalidità residuata. Tale relazione sarà recuperata dall’infortunato.
  • retribuzione lorda annua percepita dall’infortunato nei dodici mesi precedenti l’infortunio (esclusivamente per le polizze con massimali calcolati su multipli di retribuzione).
Assiteca raccoglierà la documentazione inviatagli, ritrasmetterà il tutto alla Compagnia, scadenzierà il sinistro per le opportune interruzioni dei termini di prescrizione.
Al momento della quantificazione dell’indennizzo da parte della Compagnia, congiuntamente ad Assiteca si provvederà a controllare la congruità dell’offerta.
In caso di accettazione l’atto di transazione e quietanza emesso sarà ritornato firmato alla Compagnia; in caso negativo Assiteca si interesserà per la definizione al meglio della pratica.
In caso di mancato accordo sulla definizione del sinistro, si darà atto alla procedura arbitrale irrituale prevista dalle polizze infortuni per la soluzione di tali controversie.